Ebook: That bloody smell


Qualche giorno fa Hell parlava di ispirazione e innesco, del fatto che Lollipop (leggetelo, se ancora non l’avete fatto) è nato da una foto; avevo commentato dicendo che per me le due grandi fonti di ispirazione per l’idea base di una storia sono le canzoni ma soprattutto i ragionamenti oziosi.
Da un ragionamento ozioso e dall’ambientazione della round robin super-eroistica Due Minuti a Mezzanotte nasce l’ebook che potete scaricare più sotto (nella sezione in grassetto, frettolosi che non siete altro!).
Un ebook breve: 2200 parole di racconto, uno spin off di 2MM in cui non compare manco uno dei Super “canonici”, solo Eleanore, una signora (signorina, pardon!) dal carattere spigoloso e dal naso sopraffino, che detesta la Super nota al mondo come Libby e tiene solo alla propria auto.
A mio parere potreste leggervi l’ebook anche sapendo poco o nulla dell’ambientazione, ma visto che la suddetta ambientazione è lì, a un click di mouse da voi, io consiglierei di farci un salto.

Due note tecniche.
L’impaginazione è artigianalissima, quindi se ci fossero pecche, beh, siate clementi e magari prendetevi un paio di minuti per segnalarmele.
La copertina, invece, è opera di Giordano Efrodini e della sua mente alveare: lode-lode!

Bene, fine delle ciance introduttive: cliccate sui link per scaricarvi l’ebook in formato epub oppure in formato pdf. Dal 27 marzo 2015, potete trovare That Bloody Smell come parte della raccolta Whalton N°5, in vendita qui, che contiene anche One Second e Un gioco da ragazzi.

E ora, musica: la canzone da cui Eleanore prende il nome e quella da cui, attraverso alterne vicende, viene il titolo dell’ebook.

Buona lettura.

***

Parlano di That bloody smell:
Cose Morte.
Il Pub di Pub.
Vite di carta.
Lucia su Il giorno degli zombi.
Roberto Nicoletti su Pensiero libero.

Annunci

33 commenti su “Ebook: That bloody smell

      • Letto! 🙂 Rapido, ma lascia tanta curiosità, spero che tu voglia scrivere dei seguiti. 🙂
        Eleanore è un personaggio molto interessante. Soprattutto perché è una persona molto comune, molto vera, distante dai Super troppo super, come la Libby che lei tanto odia. E mi piace come hai reso il suo potere, con sofferenza e disagio, perché non è tutto rosa e fiori il mondo della Teleforce. 😀 Sto ragionando su questo tema anche io, per il mio futuro racconto. 🙂

        • Bene, lieta che lo scopo che mi ero prefissa sia riuscito. La volevo molto comune, Eleanore, e molto poco super.
          Come ti ho detto in altra sede, mi piacerebbe scrivere un seguito, ma finché non scatta la scintilla giusta e la storia non mi convince in tutto, non se ne farà nulla. Dopotutto, Eleanore non si accontenterebbe di meno 😉

  1. Ah ah! Figata!
    Se non si fosse capito, mi è piaciuto, e adoro la gentile signora Eleanore.
    Il suo potere mi ha richiamato alla mente il protagonista di “Il profumo” di Süskind, anche lui tutt’altro che “eroico”.
    Spero di rivederla in azione!

    • Benvenuto e grazie del feedback.
      Se troverò l’innesco giusto, sì, vorrei scrivere altro con Eleanore al centro 🙂 In caso non mi venga in mente nulla di adatto, rimarrà, mio malgrado, uno one shot 😛

  2. Faccio prima a fare un unico, grosso: GRAZIE A TUTTI ^_^ Sono molto, molto contenta che Eleanore e la sua personalità ruvida vi siano piaciute. Di nuovo grazie! 🙂

  3. Complimenti! L’unica pecca è che finisce in fretta 🙂 Bello lo stile e la caratterizzazione del personaggio. Tutti i super finora presentati sono giovincelli, 20-30 anni, questa è la prima che dovrà sorbirsi la menopausa per il quadruplo del tempo 🙂 Me la immagino un po’ come una via di mezzo fra la signorina Rottenmaier e frau Blucher.

  4. Scaricato e letto. Mi è piaciuto molto. E’ un lavoro originale e ha un approccio al supereroe molto insolito. Dico che se non hai sessant’anni sei una scrittrice coi controcazzi perché hai creato una donna matura verosimile e acida al punto giusto. Sei riuscita a fare un personaggio da zero e non partendo – come accade a molti scrittori – dalla tua stessa personalità. Hai curato molto i dettagli e la psicologia di tutti i personaggi, dai protagonisti alle comparse, anche con due soli brevi tratti di descrizione.
    Ora, la storia a parer mio ha poca trama; è la cosa curata di meno. Ci introduci alla protagonista, alle sue manie, ai suoi tratti psicologici, ma la storia è scoprire che una collega fa sesso nel suo ufficio e trovare a casa dei tizi che le offrono un lavoro.
    Io avrei voluto sapere tanto cosa succede dopo!
    Ad ogni modo, Eleanor mi piace molto! Moltissimo quando usa il taser!

    Marcello.

  5. Avrei voluto partecipare al progetto, ma non ho tempo per leggerlo, figuriamoci per scriverlo.
    E non sto esagerando, purtroppo.
    Mi limiterò quindi alla sola copertina, che poi è pure il mio mestiere: semplice ma pulita ed efficace. 😉

  6. Pingback: La Fottuta Procedura | ilgiornodeglizombi

  7. Pingback: Due Minuti a Mezzanotte – la via italiana ai supereroi | Caponata Meccanica

  8. Pingback: Nativity – Tornano i supereroi dell’underground italiano | Caponata Meccanica

  9. Pingback: Ebook – Whalton N° 5 | Space of entropy

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...