Post Stranimondi


By Jamiespilsbury - Own work, CC BY-SA 4.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=42373674

Ramsey Campbell – by Jamiespilsbury – Own work, CC BY-SA 4.0, https://commons.wikimedia.org/w/index.php?curid=42373674

Avevo detto che non ci sarei andata.
Ma poi ho fatto due calcoli.
A Stranimondi ci sarebbero stati:

  • Ramsey Campbell
  • Davide Mana
  • Alessandro Mana
  • Fabrizio Borgio
  • Samuel Marolla
  • Mauro Longo

e, di passaggio per venire a sentire Ramsey Campbell,

  • Luca Tarenzi e
  • Aislinn

che era un casino che non li vedevo, mortacci degli impegni e mortacci mia che non guido e quindi Arona diventa una meta impegnativa.
Ergo, ho deciso di andarci, in quel di Stranimondi. Continua a leggere

Notizie del giorno


1) ho una bici. Ha le gomme un po' molli, ma ho una bici tutta mia. Huzzah.

2) è il compleanno di Jason Statham. Se vi state chiedendo “chi diavolo è Jason Statham?!”, shame on you e correte a rimediare, che non si può vivere una vita intera senza sapere chi è il priiiiiimo nume tutelare di questo blog! Se invece sapete chi è unitevi a me nel fargli gli auguri di compleanno virtuali che merita. Magari approfittatene per veder/rivedere un suo film, tipo Hummingbird, che è un film bello bello in modo assurdo. Continua a leggere

This is my Boomstick, once more


Un altro anno, un altro giro di Boomstick Award. Siamo a tre anni di vita del premio più ambito e figo del web, un premio che non ha altro valore che quello che ciascuno gli attribuisce, e visto quanto certa gente si sbraccia per ottenerne uno, cazzo, è un premio di valore immenso.
Talmente immenso che non so come sia possibile che anche quest’anno questo mio piccolo angolo di caos abbia vinto un bastone del tuono.

Ma visto che anche quest’anno ho un boomstick da far impugnare alla mia personalissima signorina Rottenmeier interiore (e anche quest’anno, ora son cazzi vostri!), gioiamo, ringraziamo Davide e il suo magnifico Karavansara, e passiamo alla parte istituzionale dell’Award: le regole (che provengono da questo post qui) e i miei premi. Continua a leggere

The damsel in distress has reached the expiration date, thank you very much


Gothic... yup...

Gothic… you know… something something pointed arches…

I’ve been thinking about the subject of this post for months, on and off and on again.
It’s the kind of thought I will continue to ruminate on at length, until I find the spark to start writing.

The spark came this evening, while talking with some trusted friends in a secluded and comfy spot of Facebook.
It was the kind of chitchatting that starts with the question “why the fuck do they call that awful, cliché-ridden paranormal romance gothic novel?” and then jumps to the abundance of cliché about women packed by the entertainment world; and to how infuriating it is to be a female writer who feels (and knows) that the audience expects her to write sugarcoated romantic bullshit; just to end up with the bedazzled question “what the fuck does she mean by make your lesbian main character a bit more lesbian?!”

It’s the kind of chitchat that ends up being a great venting opportunity and the source of some food for the mind.
The fact it fueled my own ruminations is just a bonus. Continua a leggere

Thunder and lightning


acheron booksDuring my Christmas holidays I had the pleasure of reading the first novel written by my friend Davide.
He worked on it for a long time and chitchatted about it on his blog at length. By the time the book was actually published, it felt like some distant relative about whom you know lots of weird and funny stories, even if you never met the guy in person.

the-ministry-of-thunder_72Then, when Acheron Books opened up shop and published The Ministry of Thunder, I finally met the guy, well, the guys and gals, in person.
And it was better than the weird and funny stories. Continua a leggere