9 regali per lo scrittore


Arriva Natale e il terribile, annuale dilemma: cosa regalare alla gente?
Questa è un piccolo elenco di idee per poter far felice lo scrittore che vi vive a fianco. E se alcune vi sembrano poco serie, è perché non conoscete abbastanza bene gli scrittori: sono gente molto, molto poco seria, tipi che pretendono di campare raccontando fandonie al prossimo! Ma vi rendete conto?!
Bando alle ciance, iniziamo! Continua a leggere

Annunci

Fatemi un regalo!


Copertina A Song to Say GoodbyeSì, lo so, suona male. Ma fidatevi. Non vi chiedo di spendere decine di euro. Non vi chiedo di impelagarvi al 23 con un altro acquisto e la bolgia infernale dei negozi e della gente assatanata per l’ultimo poggiapentole in peltro a forma di gufo delle Ande.
Vi chiedo, se vi va, di fare un paio di cose (anche se magari una o due le avete già fatte per i cavoli vostri).

La prima: se non l’avete ancora acquistato, approfittate della promozione natalizia e scaricatevi a ufo A Song to Say Goodbye.
Sarà gratis fino alle nove della mattina di Natale (più latenza), visto che la promozione è cominciata stamattina mentre io ronfavo il sonno del giorno libero (hurrà!).
L’avete già comprato? Splendido!
L’avete già scaricato gratuitamente durante una passata promozione? Eccellente!

Ora, la seconda cosa che vi chiedo, in tutta la mia faccia tosta: leggetelo.
Pretty please.
Non abbandonatelo sul Cloud, e nemmeno scaricatelo e lasciatelo lì a far la polvere nell’hard disk. Leggetelo.
E’ una storia di supereroi senza calzamaglia. E’ ambientato ad Halloween, ma chissene se siamo sotto Natale, no?
L’avete già letta? Benissimo!

Allora fatemi il vero regalo di Natale: un feedback.

Sì, lo so, è brutto andare a elemosinare i feedback alla gente, e mi sento molto un’incrocio tra un venditore porta a porta e un’accattona, ma ve lo chiedo lo stesso: vi va di scrivere una recensione sul sito?
V’è piaciuto? Ditelo, qualcuno potrà venire invogliato a comprarlo.
Non era male però… mah… come dire…? Ok, ditelo. Magari quello che a voi fa fare “meh” ad altri fa fare “yohoo!”. Nella vita non si sa mai.
L’ebook v’ha fatto cagare? Ok, ditelo. Piangerò calde lacrime in privato, ma almeno si vedrà che qualcuno, là fuori, l’ha comprato e letto (e questa roba qui è una delle tante anime del commercio online, ma è un’altra storia).

Quindi, per ricapitolare: comprare aggratisse, scaricare, leggere, scrivere parere, fare felice una ragazza.
Tutto qui, fine dell’elemosina e del terribile regalo di Natale che vi chiedo.
E grazie, se vorrete contribuire.

Quasi quasi…


… facciamo che mettiamo in promozione anche il mio secondo ebook su amazon, che ne dite? In qualche modo bisogna festeggiare il fatto di sopravvivere a dei festeggiamenti natalizi fuori stagione, no? O forse solo augurarsi di farcela.

E quindi, in un tripudio di scaramanzia e di piani messi insieme all'ultimo minuto, facciamolo.

Non solo dalle nove di mattina di oggi fino alle nove di mattina di domani * ci sarà Vento di Cambiamento in promozione gratuita.

Dalle nove di domenica mattina alle nove di lunedì mattina * toccherà a A Song to Say Goodbye essere in promozione, gratuito.

Il genere di AStSG è diverso, niente zombie e lupi mannari, niente Risorgimento, invece la Los Angeles di 2 Minuti a Mezzanotte, e la festa di Halloween, e…

Beh, scopritelo da voi, il resto.

Buona lettura, e complimenti per essere sopravvissuti con me a Natale Fase Uno 😛

________________________________________

* come al solito, con “several hours” di latenza.