Ebook – Whalton N° 5


Whalton N° 5Titolo: Whalton N° 5
Lunghezza: 27.000 parole e spicci, più altre 1800 di chiacchiere varie; il tutto pari, dice Amazon, a 126 pagine a stampa stimate
Genere: Due Minuti a Mezzanotte, quindi supereroi
Prezzo: in vendita su amazon per 1.45€
Link allo store: questo qui
Copertina: Giordano Efrodini
Impaginazione: la sottoscritta
Editing e beta-lettura: il signor Hell
Trama: In un mondo in cui i supereroi e supercriminali nati da un misterioso esperimento scientifico riempiono le cronache, nomi altisonanti e tutine colorate sono all’ordine del giorno.
Ma non per la signorina Eleanore Whalton, revisore contabile.
È solo lunedì mattina e, tra misteriose corporazioni e diabolici intrighi, la signorina Whalton comincia a pensare che forse sarebbe il caso di abbandonare la contabilità per un settore meno pericoloso.
Ma è solo lunedì.
Le cose non potranno che peggiorare. Continua a leggere

Annunci

Quasi Natale


Writer-Series2Un po’ di pensieri sparsi, mentre raccolgo le idee tra un momento di revisione e l’altro.

Primo pensiero sparso: essere a casa per due giorni di fila, dopo le 9 settimane di lavoro dagli orari complicati che ho appena fatto, è quasi straniante. Niente pranzo di corsissima. Niente thermos di tè caldo da preparare mentre mangio, per poter sopravvivere al pomeriggio senza congelare. Niente corse da e per il lavoro. Più tempo per aprire un file e lavorarci da casa.

La verità è che in queste nove settimane ho comunque lavorato sui miei file e sulle mie storie, altroché.
Uno dei vantaggi di un lavoro che prevede lunghi tempi morti e nulla da fare, in quei tempi morti, a parte aspettare, è che puoi finire col riempirli con altro.
Un libro da leggere (ok, forse cinque è un conteggio più corretto, e forse di qualcuno parleremo, in futuro).
Una tazza di tè dal thermos di cui sopra.
Uno o più file di word da riempire di storie. Come quello che contiene 8700 parole di una cosa nuova nuova che magari poi finirò per gettare, ma che è stato divertente scrivere; o quello con 4000 parole da aggiungere al Paciugo; o quello con cui ho rassettato l’ultimo ebook che ho fatto uscire, Jimmy loves Laura.

Sono stati giorni doppiamente produttivi.

saggio One Piece 2 - coverE tra mercoledì scorso e lunedì sera ho avuto l’onore e il piacere di fare da editor per il secondo saggio uanpisoso del collega di Factory Angelo “Sommobuta” Cavallaro: è una figata, non fatevelo scappare, perché vale davvero la pena di leggerlo e goderselo! Ha una copertina fichissima (ma che ve lo dico a fare!) e ne potete leggere un assaggio qui.

Adesso, tocca portare avanti i miei, di progetti, e non lasciarsi distrarre troppo da tutto il resto.

Tipo i regali di Natale… o_o
Quest’anno è già andata bene che i due più “ostici” li ho ordinati a novembre; ora devo solo attendere che arrivino gli altri, quelli ordinati su amazon e che dovevano arrivare sparsi tra ieri e venerdì prossimo, ma che ancora non si sono visti nemmeno in foto.
In compenso, tracciando i pacchi sul sito di amazon ho ammirato i viaggi insensati di uno specifico pacchetto, che, partito da Milano, è andato a fare 13 ore e 36 minuti di vacanza a Piacenza prima di tornare a Milano e da lì muoversi verso Novara.
Le domande filosofiche si sprecano, ma tant’è. Arriveranno, prima o poi.

Oltre a quella di aspettare l’arrivo dei corrieri modello Aspettando Godot (ma forse con un po’ di ottimismo in più), la prospettiva è di passare i prossimi giorni a scrivere e prendere a martellate cose già scritte, cercando nel frattempo di farmi venire in mente materiale per una storia da infilare nel prossimo ebook, quello che raccoglierà le prime tre avventure della signorina Whalton e qualche cosa di nuovo.
Per ora le idee latitano, ma non mi arrendo
Non c’è come scrivere altro per far sì che un blocco o dubbio mostrino la propria soluzione.

Quindi, ora torno a lavorare sulle mie storie. A farmi da sottofondo musicale, la colonna sonora di Dragon Age Inquisition, che per ora ho giocato senza musiche grazie a uno dei bachi del gioco. Per fortuna c’è youtube, così ho scoperto che le musiche che mi mancano sono molto, molto belle!

Alla prossima.

Ebook – Jimmy loves Laura


Jimmy Loves LauraTitolo: Jimmy loves Laura
Lunghezza: 18.000 parole e spicci, più altre 3000 di chiacchiere varie; il tutto pari, dice amazon, a 77 pagine a stampa stimate
Genere: Due Minuti a Mezzanotte, quindi supereroi
Prezzo: in vendita su amazon per 1.11 €
Link allo store: questo qui
Copertina: Giordano Efrodini
Impaginazione: la sottoscritta
Editing e beta-lettura: il signor Hell, Lucia Patrizi e Aislinn
Trama: Una donna morta veglia sulla propria famiglia.
Una tranquilla cena fuori degenera in violenza.
Una rapina andata male e una corsa in ospedale.
Un uomo che non sa decidersi a fare la propria mossa.
Quattro racconti, quattro squarci sull’America anni ’70 dell’universo di Due Minuti a Mezzanotte.
“Essere un fantasma era meglio che essere chiuso in una stanza con le pareti di piombo per non uccidere chiunque nei dintorni con la propria radioattività. Molto meglio che vivere con dell’azoto liquido sempre a portata di mano, per non rischiare di bruciare casa, marito e figli. Assolutamente meglio che sentire i pensieri di tutti, come quel telepate pelato con gli occhi tristi.
Hurrà per i fantasmi, hurrà per me.” Continua a leggere

Ebook – Firepower


Titolo: Firepower
Lunghezza: 19.000 parole circa, pari a 94 pagine a stampa stimate
Genere: Due Minuti a Mezzanotte, quindi supereroi. E azione, un bel po’ d’azione
Prezzo: in vendita su amazon per 0,99€
Link allo store: questo qui
Copertina: Giordano Efrodini
Impaginazione: la sottoscritta
Editing e beta-lettura: il signor Hell, Angelo Benuzzi e Cristiano Pugno
Trama: Una missione impossibile: due Super-umani senza nulla da perdere, che devono essere fermati. Una squadra improbabile: una telepate, una straniera ostile e uno scienziato con degli strani tracciati mentali. “Sarà facile come spingere una segretaria illibata a comprare un test di gravidanza”.

 

Mentre scrivo questo post, io e Amazon ancora stiamo litigando per far sì che la copertina compaia nell’anteprima sul sito (nel file già c’è) e per settare il prezzo che voglio io, non un altro. Sembra che il nostro sia, per forza di cose, un rapporto conflittuale, il che non stona molto rispetto all’anima di questo primo ebook post-nascita della Factory: una storia di superumani in lotta.

Lo scenario globale è quello di Due Minuti a Mezzanotte, ma nulla, nelle quasi 19.000 parole di questa storia, vi obbliga a conoscere per filo e per segno l’ambientazione: ho cercato di far sì che chiunque potesse leggerla senza problemi, e di mantenere il ritmo il più alto possibile.

Firepower nasce come parte di un progetto più ampio da cui è divetato sempre più chiaro di giorno in giorno che fosse necessario staccarlo. È diventato evidente che aveva bisogno di autonomia, di spazio proprio per funzionare a dovere senza intralciare né essere intealciato. Gli ho dato lo spazio che chiedeva, e quindi eccoci qui.

Scrivere dei personaggi di questa storia è stato divertente e una sfida, e non solo perché ho avuto la rischiosa idea di prendere in prestito il personaggio creato da un amico: ci sono caratteri molto diversi, sguardi sul mondo e sulla vita anche opposti. Ma è il bello dello scrivere, lo sforzo insito nel provare a dar voce a personalità ogni volta un po’ diverse.

In questo ebook troverete, se vi andrà di comprarlo e leggerlo, i summenzionati supereroi, scontri a fuoco, esplosioni, stranezze, qualche richiamo e rimando ad altre storie dell’universo di Due Minuti a Mezzanotte, una certa dose di parolacce (sorry) e abbondante musica.

Spero che vi divertirete anche solo una frazione di quanto mi sono divertita io nello scriverlo!

Quindi, mano all’account amazon, e buona lettura!

(grazie ai prodi colleghi di Moon Base Factory che hanno collaborato alla nascita di questa storia, e a chiunque vorrà comprare Firepower e conoscere Vesta…)

Hanno parlato di Firepower:
Recensione e segnalazione di Alessandro Girola.
Segnalazione sul sito ufficiale di Due Minuti a Mezzanotte.
Recensione-segnalazione su Thriller Magazine.

Un po’ di colonna sonora


Moon Base FactoryAncora quattro giorni di attesa prima del nuovo ebook.
In qualche modo vanno riempiti, giusto?

Il testo c’è, così pure editing e revisioni varie.
La copertina c’è, opera, come quasi sempre, del mio “copertinista” di fiducia, Giordano.
La postilla finale c’è.
E ci sono pure titolo e sinossi, dopo lunghe vicissitudini che hanno visto consulti con amici on line e vis-à-vis.
La formattazioni, pur tra litigi, porconi e misteri, è decente pure lei, lode lode!

Non resta che aspettare la data magggica e schiacciare il tasto pubblica.

Nel frattempo, riascolto la colonna sonora.
Perché questo è uno di quegli ebook in cui c’è molta musica. Continua a leggere