Elenco di grandi eventi dei giorni passati e presenti


1) fatto il PAP TEST. La gioia si è sprecata. Ora un mese e mezzo (dicono loro) di attesa della lettera col risultato.
2) il MPPDM è stato iniziato al meraviglioso mondo della Badiola, anche se l’iniziazione sarà completa solo quando il vero padrone del locale, il gatto Obi Wan, gli si svaccherà in braccio per dormire sonni gatteschi.
3) dopo aver tenuto ritmi di studio folli (140 pagine al giorno, robetta) l’esame non l’ho dato, se ne riparla il 6 luglio. Ma quantomeno la roba è poca e dovrebbe avere lasciato tracce da qualche parte tra i neuroni brasati (dovrebbe…)
4) la mia migliore amica ha compiuto gli anni: Auguri, Streghetta!!! E sembra addirittura che ad agosto ci si rivedrà!
5) ultima partita con il gruppo della domenica visto che poi Luca e Ennio-san partono per le vacanze (fortunati loro!) e se ne stanno via due settimane.
6) mi son tolta la curiosità e sono andata a guardare che cos’è, effettivamente, il G-POD. Inquietante! Ne sono nate speculazioni iperboliche tipo “Ma che cosa succede se lo attivi mentre ascolti una band di death metal finlandese?” Non abbiamo risposte, il che, tutto sommato, è un bene!
7) mamma è tornata dal Cicloraduno Nazionale della FIAB a Rimini, felice come una bambina. Anche io sono felice, ma solo perché così Lord Pucci scassa un po’ meno i tenerini!
8) il MPPDM sembra aver trovato i sottotitoli per The Gamers 2: Dorkness Rising. Waffle!
9) dopo aver studiato alla CDC (cazzo di cane, per i non addetti) per un totale di… credo 7 giorni, martedì ho dato un altro esame il cui sobrio programma era composto da 6 libri + pezzi sparsi per aggiuntive 189 pagine. Ho preso un 25 che, per quel che ho studiato, è più che rispettabile, anche se mi rovina il libretto. La prof era quasi dispiaciuta del voto che doveva darmi. Da parte mia (come colpa, ovviamente!) c’è che ho studiato assolutamente alla CDC tanto che un libro l’ho saltato a piè pari nella sua inutilità e di un altro ho letto solo la premessa; per mio culo era la parte più interessante del libro, a detta della prof stessa, che non sembrava dispiaciuta del fatto che, su 400 pagine, io le parlassi solo delle prime 35… Però nessuno l’ha obbligata a farmi domande del cazzo tipo chiedermi che musei ho visitato (era in programma, ok, ma non c’era scritto quali, e io sono l’unica sfigata a cui l’ha chiesto!) o, perla delle perle: “Che museo ha aperto in questi giorni?” Devo aver sgranato particolarmente gli occhi perché mi ha chiesto se non ne ho letto sui giornali. La risposta doveva essere abbastanza ovvia, visti gli occhi sgranati! Per la cronaca era il museo dell’Acropoli di Atene. Diciamo che io ho dato del mio lavorando male, lei ha contribuito con la simpatia delle domande. Ma quel che conta è che gli esami rimasti ora sono “solo” otto.
10) piccolo premio produzione auto-concesso: The System Has Failed dei Megadeth. Shadow of Death è tamarra e spettacolosa come ricordavo: Dave Mustaine che recita il Salmo 23 con in sottofondo una bella chitarra metal fa sempre bene all’umore!
11) ieri sera ho fatto overkill su uno sciame di topi: da come l’aveva descritto il master, sembrava una cosa dagli infiniti punti ferita, anche se dalla bassa classe armatura. Diciamo che i 102 danni da acido che gli ho fatto sono stati sprecati al 90% o poco meno. Sigh, un Channeled Pyroburst sprecato per un caccoloso sciame!
12) oggi pranzo con i Childrem of Bodom in sottofondo: interessante esperienza!
13) dicono che il 13 porti sfiga, vediamo se è vero: stasera io e Higgins andiamo al cinema. A vedere cosa ancora non è deciso, sceglieremo sul posto tra Coraline e Una notte da leoni: proprio lo stesso genere di film, vero? 😉
 
Perla di saggezza:
“He who stumbles around in darkness with a stick is blind. But he who… sticks out in darkness… is… fluorescent!”
Colui che cammina goffamente nell’oscurità con un bastone è cieco. Ma colui che… proietta luce al buio… è… fluorescente! ß goffa traduzione mia.

Il panda, l’ubriaco e la spada laser


Per ora Higgins ed io abbiamo rispettato il calendario cinematografico abbastanza fedelmente.
Kung Fu Panda è stato un vero spasso, con la sala strapiena che rideva all’unisono di fronte alle prodezze del supremo Po e alla serafica “calma” di maestro Shifu. Per inciso, Higgins ed io siamo rimasti in sala fino alla fine dei titoli di coda (insieme ad altre 6 persone) solo per scoprire che la scena bonus era piuttosto inutile.
Abbiamo saltato Doomsday perché Higgins alla fine ha deciso che non era quello il film che DOVEVA vedere a tutti i costi in quanto non bombardavano Londra…
Anche a vedere Hancock c’era il pienone e il film meritava: anche Higgins ha abbandonato le perplessità per dirsi divertito. Evito spoiler e mi limito a dire che la storia è interessante, prova a guardare i supereroi in maniera un po’ diversa dal solito; trovate interessanti e personaggio costruiti piuttosto bene, a partire da Hancock per continuare con l’esperto di pubbliche relazioni che vorrebbe cambiare il mondo (e per ora stenta), la moglie dubbiosa riguardo al supereroe alcolizzato e il figlio del PR entusiasta dell’eroe.
Ieri sera, infine, siamo andati a vedere il cartone animato di Star Wars. Persone in sala oltre a me e Higgins: 6. Forse non una pietra miliare nella storia del cinema né una cosa strettamente necessaria nell’economia di Star Wars; eppure carino e divertente, disegnato strano (realistico solo in parte, vuole essere e sembrare un cartoon), per uno che non abbia visto i precedenti cartoni animati parzialmente incomprensibile, soprattutto per la comparsa della “dolce” Ventres.
Le macchiette comiche, sembra, ormai non possono mancare a un film come si deve (e anche a uno come non si deve). Ecco quindi i droidi testa-a-papera che ci deliziano con Togrutasorprendenti esempi di demenza cibernetica (in linea con la loro bassa tecnologia) o con battibecchi ingenuamente arguti (oltre la portata della loro unica mente elettronica, ma amen). Piuttosto spassosi anche i dialoghi tra i personaggi maggiori, anche se mancano certe perle come il mitico “Sento che tu sarai la mia fine”.
Piccolo SPOILER!
La ragazzina togruta (tò, una togruta!), Asoka, è uno spasso, perfetta per il suo maestro. La domanda è: ora che Anakin diventa un Sith, cosa ne è della piccola padawan? Sarà già diventata anche lei un’adepta del lato oscuro oppure il buon Anakin la apre in due per levarsela dalle balle? Mah, forse un giorno lo scopriremo!

Collezione film autunno-inverno


Grazie a Ciak di agosto Higgins ed io abbiamo preparato il nostro calendario dei film interessanti: ci attendono mesi fitti di impegni e periodi di nulla assoluto!
29 agosto: Kung Fu Panda (le premesse per grasse risate ci sono tutte); Doomsday (Higgins DEVE vederlo, il film sembrerebbe interessante, quindi cercheremo di metterlo in calendario)
12 settembre: Hancock (chissà… a Higgins non convince troppo, c’è tempo per fargli cambiare idea)
19 settembre: Star Wars РLa guerra dei Cloni (per un paio di patiti di SW ̬ imperdibile!)
26 settembre: La Mummia: La tombra dell’Imperatore Dragone (anche questo si preannuncia interessante, tanto più che abbiamo appena rivisto il 2 in lingua originale)
3 ottobre: Miracolo a Sant’Anna (Seconda Guerra Mondiale: non serve altro!); Babylon A.D. (hey, è un film con Vin Diesel: servono altre ragioni!? Secondo Ciak potrebbero servire, secondo me no!)
10 ottobre: Eagle Eye (anche se non mi convince a pieno…)
17 ottobre: Wall E (cartone animato, Pixar, robottino dall’aria tenerosa, compattatore rifiuti alla bislacca scoperta della civiltà umana: mi basta questo per volerlo vedere!)
14 novembre: Deathrace (è un film col buon Stratham, con sparatorie, corse in auto e quant’altro: che cosa si può volere di più da un film di azione?)
21 novembre: Harry Potter e il Principe Mezzosangue parte prima (così, per vedere che merda ne hanno fatto, per il piacere di maledire i registi e per capire il perché della imbarazzante dichiarazione “è sesso, pozioni e rock and roll”)
19 dicembre: Madagascar 2 (ci sono i pinguini psicopatici: che altro si può volere da un film a cartoni animati!?)
25 dicembre: The Spirit (a Higgins non interessa molto, dovrò giocarmici il jolly, se necessario!)
19 gennaio: Australia (Nicole Kidman, Hugh Jackman, l’Australia e l’avventura. Sì, decisamente mi ispira)

Rallra ha un nuovo giocattolo!


Ebbene sì, siamo sopravvissuti all’ennesimo casino! Per uscire dalla base imperiale abbiamo dovuto affrontare un plotone d’esecuzione imperiale (una squadra di una quindicina di cloni schierati a 30m dall’uscita del tunnel) supportata-guidata un Sith, il suo allievo e un ATST.
Il tentativo di bluff di Jon è fallito per un 20 cagato dal Sith, che ha battuto il buon bluff dello scoundrel; la nostra tattica attentamente pianificata è diventata una carica di Balaclava fatta da wookiee (una decina), a parte il fatto che Jon ha preso a fuggire inseguito da due cloni e l’apprendista mentre i nostri due Jedi giocavano con il maestro Sith, Rallra scalava l’ATST e il suddetto veicolo sparava alla neve sopra l’uscita, chiudendo la mia togruta e gli altri wookiee nel tunnel.
Rallra si è divertito a scalare l’ATST, quindi a calarsi nella botola superiore (gentilmente strappata col move object da uno degli Jedi) e uccidere i due piloti mentre i due Jedi schivavano i colpi delle due spade laser del Sith e lo affettavano in tanti pezzettini.
Una granata nella neve e un colpo di blaster a segno nel frattempo facevano svampare la neve, così che la togruta e gli wookiee intrappolati avessero una comoda copertura da dietro la quale uccidere i cloni rimasti.
Il bilancio finale è stato che Rallra ha costretto il gentile Bothan venuto a raccattarci a caricare anche l’ATST, a cui farà rimontare un nuovo portellone e con cui ha già in previsione di aggirarsi sui futuri campi di battaglia!
Ma lo potrà fare tra un po’, perché si torna a giocare per un po’ a D&D!!!!

SWAT vince!


Ebbene sì, siamo sopravvissuti alla situazione di palta in cui eravamo, tra l’altro salvando le chiappe e non solo a tre compagni e agli Wookiee.
Punto forte della serata, la Gigabomba Wookiee che Rallra ha messo insieme unendo: un detonatore termico, una granata a frammentazione, la batteria di un robot (per potenziare la granata), un piede magnetico di un ragno-robot con relativa batteria, il tutto tenuto insieme da un abbondante dose di colla vinilica. No, niente colla vinilica, solo abbondante cerotto… Il pacco dono è stato lanciato con superbo gesto atletico in mezzo a un notevole assembramento di robot (tra cui quattro ragnoni d’assedio), genosiani e guardie. Risultato quasi settanta danni nell’area dell’esplosione, sopravvissuti solo due dei ragnoni (molto “feriti”) e alcuni dei robot, che poco dopo Jon (uno dei nostri compagni) ha provveduto a spegnere con una notevole botta di ingegno, ovvero scegliere il comando meno usato nella lista dei comandi (in genosiano) impartiti nel tempo ai robot.
Rallra ha deciso che il suo destino è non solo continuare a salvare Wookiee (ha ritrovato suo fratello, su questo pianeta) ma anche costruire cose che esplodano rumorosamente!