Lo stato dei lavori – 21 ottobre 2015


Writer-Series2Piccolo aggiornamento su come vanno le cose, dopo l’ultimo di più di un mese fa.

Per farla breve: ho scritto pochissimo.
Ma davvero davvero pochissimo.
6770 parole esatte.

L’unico “ma” che mi concedo è che mille di queste parole formano il racconto flash fiction intitolato “The Tenth Twin“,  che ho scritto per il concorso Quantum Shorts indetto da Scientific American, Nationa University of Singapore, Tor Books e Centre for Quantum Technologies.
Mille parole a tema quantico.
In inglese.
È stata un’esperienza divertente, ora vediamo come va (e se vi va di leggerlo e dargli il voto che credete si meriti, io mica m’arrabbio, no?) Continua a leggere

Lo stato dei lavori – 7 settembre 2015


scrivereMeeeeesi che non aggiorno questo conteggio di come vanno le cose, ma…
No, niente ma, sarebbero scuse patetiche.
Non ho aggiornato, punto e basta.

Quindi, riaggiorno oggi, come modo per “festeggiare” (virgolette d’obbligo) il fatto di aver mandato a Hell la prima stesura del lavoro con nome in codice Sweet Dreams. L’ho, tecnicamente, finita il 16 di agosto, ma a lì a oggi ho aggiunti e tolto parole, tagliato una sezione di troppo, scalpellato il superfluo, alzato la posta in gioco in un punto, cercato di dare senso e unità a tutto.
Sedici giorni effettivi di lavoro per aggiungere, alla fin fine, 138 parole. Continua a leggere

Lo stato dei lavori – 19 marzo 2015


scrivereÈ passato un mese, quindi è tempo di bilanci.
E il bilancio è…
Buono, incredibilmente!

Nei 28 giorni di calendario passati dallo scorso post ho scritto l’aberrante (per me) cifra di 20.227 parole, ma considerando che i giorni di lavoro effettivo sono stati solo 19, ho tenuto la più che dignitosa media di 1064 parole e qualche lettera al giorno nei giorni in cui qualcosa sono riuscita a scrivere.
Shame on me per il giorno da BEN 39 parole.
Complimenti a me, invece, per la punta di 2540 parole.
Tristezza a pacchi per i giorni in cui non ho scritto niente, complici impegni imprevisti o la gioia di passare un weekend a potare vegetazione ribelle. Continua a leggere

Lo stato dei lavori – 19 febbraio 2015


Writer-Series2Ho amici, come Aislinn, che sono talmente diligenti da scrivere ogni mese un post di To Write List e fare i conti con i successi e gli insuccessi nel raggiungere gli obiettivi posti il mese passato.
Io tendo a essere troppo farfallona per riuscire a farlo ogni mese.
D’altro canto, come dicono gli inglesi, un post del genere fa sì che mi senta “accountable for”. Che io sia allo scoperto e non possa tirarmi indietro.
L’ho detto, devo farlo.

Quindi, come stanno i lavori, i progetti, gli sgorbi? Continua a leggere