Ordinary Story


Solo una canzone. La risentivo oggi, tornando a casa, e pensavo a quanto bene descriva certe situazioni, certa parte del nostro mondo, anche a 14 anni di distanza da quando è stata scritta.
Di conseguenza, ve la infliggo, in attesa di scrivere l’articolo che mi frulla nella testa da un pochetto.
Buona “Ordinary story”

Egoism dictates human relations
A world where fashion outshines morality
Here success is written in blood-red colours
Designed by the thirst for power

Gather the faithful and propose a toast
To the epoch of indifference

An all too ordinary story
With aftertaste so bitter
Forced to be someone I don’t want to be
I’m losing myself, sinking deeper down
I’m caught in the world wound web

A time represented by the void
An excuse without content
Stuck in the abyss of existence
With a content void of excuse

An all to ordinary story
This is my story
With an aftertaste so bitter

Sinking deeper down
I’m caught – I’m cage
I’m gone

Addio, Jeff


In ritardo, ma chissene: addio, zio Jeff. Ascoltare la tua musica d’ora in poi sarà un’esperienza più triste, più malinconica. Vai a unirti alla schiera di musicisti che rimpiangerò sempre di non aver mai visto dal vivo.
Grazie di tutto, da Raining Blood a ogni riff e nota di ogni altra canzone e album.

I’ve thought about this, I thought should I do a moment of silence. And I thought, ‘Fuck, no! This is the Golden Gods, man. Jeff fuckin’ Hanneman, he played in Slayer. He does not want a moment of fuckin’ silence. Jeff wants a moment of fuckin’ noise. You got a drink, raise it up, you got a fist, raise it up, and tip one back to our fallen brother.

Kerry King

jeff_hanneman-slayer JeffHannemanfortop jeff-hanneman_612x611 slayer-jeff-hanneman Jeff+Hanneman+1 kerry-king-jeff-hanneman-2010-6-16-19-26-43 hanneman

Suggestioni musicali per 2MM – parte 2


Continuiamo con l’esperimento iniziato la scorsa settimana. Questa volta… Massì, questa volta, complice anche il video che Massimo Mazzoni ha appena fatto ispirato dal mio post, partiamo proprio dal “figlio” di Massimo, ovvero Alexsej Stakanov.
Nel summenzionato video, Massimo ha scelto per Stakanov davvero una canzone perfetta: si intitola “Super Hero“, fa parte della colonna sonora di Lupin III e il testo, tra le altre cose, dice:

I’m the one, everybody’s waited for
Scream for me, a romantic modern hero
They need a hero, somebody they can look up to
I’m a super hero.

Perfetta, come dicevo, per Alexsej.

Continua a leggere

Suggestioni musicali per 2MM – parte 1


Nativity ebook bannerNon scrivo sempre con un sottofondo musicale, ma spesso capita e il grande paciugo è una creatura che ha bisogno di musica: per aiutarmi ad orientarmi tra momenti diametralmente opposti; per tenere a mente come voglio che suoni una scena; per non perdere il contatto con il punto di vista sul mondo di un personaggio.
Ho fatto una playlist, che va in loop da giorni.
C’è dentro musica per il grande paciugo, ma anche qualche canzone che mi fa pensare all’atmosfera generale del mondo di Due Minuti a Mezzanotte. Ad alcuni personaggi che nel paciugo non compaiono manco in foto, ma chissene.

E visto che sono giorni, no, settimane, che penso che vorrei farci un post, e visto che mercoledì, lavando i piatti e ascoltando una radio balenga, ho avuto un’illuminazione divina, è tempo di post. Vari post, per ovviare al fatto che se mettessi tutte le mie ciance e tutte le canzoni in uno solo, avrebbe proporzioni abnormi e soporifere.

Quindi, con chi dare l’avvio alle danze?
Beh, scelta quasi obbligata, parto dalla coppia principe della round robin: American Dream e Libby.

Continua a leggere

Numi tutelari – Slipknot


tumblr_mbjghpM5J11ri60hko1_500Ho deciso che non importa se il blog langue, il blog ha bisogno di più numi tutelari.
O forse ha bisogno di più numi proprio perché langue.
Sia come sia, rieccoci.

I come from Des Moines. Somebody had to. […] When you come from Des Moines you either accept the fact without question and settle down with a girl called Bobbie and get a job in the Firestone factory and live there forever and ever or you spend your adolescence moaning at length about what a dump it is and how you can’t wait to get out and then you settle down with a local girl named Bobbie and get a job in the Firestone factory and live there forever and ever.

Bill Bryson

“The  Lost Continent: Travels in Small-Town America”

No, il nume di oggi non è Bill Bryson.
Il nume di oggi è un gigapack che rappresenta la terza via al nascere a Des Moines, Iowa.
Continua a leggere