Progetti per il futuro


scrivereAltro post estemporaneo, mentre fuori piove e tuona, o forse è solo un aereo che vola molto basso.

Ho il file del Grande Paciugo aperto, lo guardo, rimugino, con in sottofondo questa canzone, che non c’entra una fava con il Paciugo, né per tema né per mood, ma con qualcosa che ho letto in anteprima e di cui riparleremo al momento giusto.
Rimugino, dicevo.

La prima stesura è fondamentalmente finita. Quel che volevo raccontare l’ho raccontato, in un modo o nell’altro. Ora resta solo tutto il resto. Aggiungere, togliere, rifinire, prendere a martellate, riscrivere da capo, cambiare punto di vista qui e là, e dare una forma coerente al tutto.
Tra le cose da aggiungere, qualcosa per fare sì che anche chi non ha mai conosciuto Eleanore possa leggere la storia senza mandarmi a quel paese perché non si capisce nulla. Più facile a dirsi che a farsi, temo. Per ora ho un’ideuzza, ma ancora non so darle la forma giusta, e quindi l’avanzamento dei lavori langue.
E langue ancora di più un’altra cosa, che è lì che scalpita da agosto e niente, cazzeggio, me ne dimentico, evito di pensarci, quando ci penso mi viene il nervoso preventivo.
Ma visto che se continuo ad aspettare non è che la “cosa” magicamente si mette a posto, e visto che non ce n’è come dirle in pubblico, certe cose, per poi sentirsi in colpa se si tarda a farle, diciamo le cose chiare:

Il progetto sarebbe di pubblicare una “cosa” su amazon. Metterla in vendita a prezzo minimo, senza aspettarsi chissà che, ma farlo. Per me. Per le mie storie. Perché va fatto, e aspettare non cambia la situazione.
Quindi l’impegno è di impaginare decentemente in epub e mobi, e mettere in vendita. La copertina è lì che aspetta da agosto, opera del mio amico Max. è tempo di smettere di farle prendere polvere.
A quella, seguiranno, nelle mie iperboliche intenzioni, altre pubblicazioni, piccole e grosse.
Tra cui, non nascondiamoci dietro un dito, anche il Paciugo.

E ora, visto che non era un aereo basso ma un tuono, si stacca. L’impaginazione inizia domani.
Se non ne avrete notizie entro un paio di settimane, siete autorizzati a lamentarvi e tirarmi per la giacchetta metaforica.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...