Ho visto Dracula Treddì…


… e forse forse era meglio farne a meno.

Ne hanno già parlato in tanti, in Italia e non. Molti ne hanno parlato male, qualcuno ne ha parlato bene.
Adesso sento il bisogno di farlo anche io, perché su certe cose no, davvero non si può tacere, e perché se dovessi riassumere il film in una sola parola, credo sarei tentata di scegliere “pezzente”, ma anche “etuquestolochiamifilm?” se la cava bene.

La sensazione che ho avuto guardando l’intero film è che sia una sconclusionata baracconata pezzente messa insieme alla cazzo di cane.

Roba che già solo coi titoli di testa stai piegato in due dal ridere, perché sembrano veramente frutto di un folle in fissa con Power Point.
Roba che per metà del tempo pensi di avere di fronte un porno anni ’80 abortito e pensi “Tette!” ogni due per tre.
Roba che i bambini di un paesino ottocentesco vedono dei cavalli e gridano, estasiati: “Guarda, dei cavalli! Andiamoli a guardarli!”
Roba che il casting fa ridere i polli, protagonisti in primis, e che la recitazione è inesistente.
Roba che la mantide gigante appare all’inizio come ombra su un muro e sembra tanto un’animazione a passo uno dei bei tempi andati, ma poi è solo un mostro in CG fatto col culo.
Roba che manco hanno trovato un povero pirla da pagare per sbuffare del fumo a comando con una macchina del fumo a fianco a un treno di cartapesta, e allora c’hanno messo il fumo in CG sul treno in cartapesta contro sfondo di montagne in CG e triste duo di cavalli che si guardano intorno e sembrano implorare “Fa’ che mamma non mi veda, o mi disereda!”.

Dracula 3D - il trenoRoba che la macchina da presa è tendenzialmente tetraplegica e inchiodata sul posto, e quando si muove forse era meglio se stava ferma.
Roba che il finale è di una bruttezza acuta.
Roba che la Téttone e Dracula si litigano Arker come fossero due fashion addict dopate che si litigano l’ultimo maglioncino di cachemire ai saldi della Rinascente.
Roba che Hauer nei panni di Van Helsing nun se po’ vedè e probabilmente se ne rendeva conto da solo, visto quanto sembra di legno!
Roba che ogni volta che qualcuno si deve ferire da solo per dar sangue a un vampiro, il sangue è fatto al computer nella maniera più pezzente disponibile.
Roba che ti chiedi perché diavolo uno debba mettere sulla tomba dell’amata una frase in latino che dice “I morti sono veloci”.
Roba che Renfield è l’unico personaggio per cui ho provato qualcosa, ed era pietà incommensurabile.
Roba che è probabile che ‘sto film non sia stato proiettato nel giusto numero di cinema a New York e Los Angeles per essere candidabile ai Razzie Awards, e che solo per questo non faccia incetta di premi diventando il peggior film della storia del cinema.

Roba che ci sarebbe da vergognarsi, ma, al solito, quelli che fanno le porcate peggiori non sanno cosa sia la vergogna. Li mortacci loro!

In conclusione, l’unica cosa a cui serve questo film è dare a un gruppo di amici di che ridere, indignarsi, e poi ridere ancora, per una serata di stupidera conviviale. Per il resto è la cosa più inutile e orenda dell’universo.

Advertisements

8 commenti su “Ho visto Dracula Treddì…

    • Impossibile dimenticare la cosa, la scritta all’inizio che ti annuncia che è stato considerato film di interesse culturale mi si è scolpita in mente e mai se ne andrà =_=

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...