L’inizio della storia, più o meno…


Altro meme, anche questa volta nato da solo, a casa di Hell, ma questa volta credo che non lo rispetterò del tutto, un po’ come ha fatto Sandro.
Ma andiamo con ordine.

L’idea è di ripescare la prima cosa scritta o quasi. Ecco, il primo problema è che non so quale sia la prima cosa che ho scritto con l’idea di scrivere una storia. Dopo le elementari e il mio idilliaco rapporto con quella stronza galattica della mia maestra*, alle medie ho scoperto quant’era bello scrivere temi, la mia propensione alla grafomania e il divertimento di scrivere storie. Ergo, quando il tema in classe era di scrivere un racconto giallo, io gongolavo (e non riuscivo mai a copiare il tema dalla brutta alla bella, vista la grafomania dilagante**). Quando il tema a casa era di scrivere un racconto/favola/fiaba, io gongolavo e sbrodolavo su carta, a differenza di altri compagni che lottavano anche solo per riempire mezza paginetta.
In questo facevo il paio con la mia migliore amica dei tempi, F.; e le mie prime storie vengono da lì: scuole medie, letture variegate, scrittura di getto e prolissa, intervalli e pause pranzo spesi con F. a immaginare storie e personaggi.

Per molto tempo i miei sgorbi hanno mantenuto tante (troppe) delle caratteristiche di quello che scrivevo a quell’età, in particolare l’ingenuità di trama e (soprattutto) di tecnica scrittoria. Lo ammetto: per molto tempo ho scritto obbrobri che a guardarli oggi mi verrebbero le lacrime agli occhi dallo schifo; ma per fortuna, e qui c’è il secondo problema a seguire per benino il meme, quelle cose sono perdute (leggi: cestinate senza pietà), come lacrime nella pioggia, e Cthulhu sia ringraziato per questo!
Sì, è vero, il concetto del post di Hell non era “la prima cosa che ho scritto”, ma “l’inizio del mio rapporto con la scrittura”. Il fatto è che la storia che più a lungo mi sono portata dietro è nata lì, in prima o seconda media, e fa tutt’ora acqua da tutte le parti, e nella versione di allora non esiste più. Potrei comunque postare qualcosa di più recente, ma sinceramente… Naaaaa, farebbe altrettanto schifo U_U
E già che l’autostima mi si sta ringalluzzendo, in questi giorni, evitiamo di tagliarle le gambe aggratis!

* La mia maestra era talmente stronza da far venire gli incubi ai bambini, talmente educata da mettermi in ridicolo apposta. Andavamo d’accordo al punto che mi buttava fuori dalla classe almeno una volta al giorno. Talmente simpatica che la seconda cosa che ci disse, il primo giorno di scuola, fu “Ma siete tutti senza cervello?” (la prima era stata il suo nome e cognome…). Chissà com’è, arrivata alle medie non sono stata buttata fuori che un paio di volte l’anno perché chiacchieravo troppo 🙂
** E questo non è cambiato alle superiori, nemmeno con due o tre ore di tempo… Credo di aver copiato un tema per intero in bella solo alla maturità =_=’

Advertisements

9 commenti su “L’inizio della storia, più o meno…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...