Numi tutelari – Hugh Jackman


E siamo al terzo divino protettore di questo angolino di web. Jackman è un attore ben diverso da Vin e Jason, meno action, all’apparenza.
Tuttavia, Hugh è qui non per un qualche pedigree, ma per i ruoli e il fascino che ha. È stato un nobilotto che dall’Ottocento finisce sparato nell’oggi e ci guadagna pure l’amore di Meg Ryan; ha fatto quella tavanata galattica di Van Helsing e ne è uscito con la carriera ancora intera; è la voce di Roddy nel meraviglioso Giù per il tubo. Ma le ragioni più importanti, quelle fondanti, sono le prossime:

Punto uno, sa recitare, cantare e ballare abbastanza bene da vincere vari premi e da essere chiamato 3 volte a presentare i Tony Awards (qui potete vederlo all’opera).

Punto due, ha vestito i basettoni e gli artigli di Wolverine per ben cinque film (un sesto, “The Wolverine”, è in programma), avendo l’autoironia di ammettere che, con la faccenda di basettoni e capelli di Wolvie, ha finalmente capito il tormento delle attrici chiamate al trucco e parrucco ore prima del ciack.

Punto tre, è presbite, ma tanto-tanto-tanto, al punto che preferisce imparare tutto e non usare il gobbo anche se ha su le lenti a contatto. Un gran bell’uomo (qualche considerazione evoluzionistica al riguardo) e con gli occhiali, che finisce per fare di una debolezza minore un punto di forza lavorativo: idolo.

Annunci

14 commenti su “Numi tutelari – Hugh Jackman

  1. Pingback: Numi tutelari – Kerry King | Space of entropy

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...