Wishlist cinematografica


Alzi la mano chi non ha mai letto una recensione o sentito il commento di un amico e pensato: “Ecco, quel film voglio proprio vederlo!”
Poi, se ti va male, ci metti eoni per riuscire a vedere il film, magari te ne dimentichi pure il titolo; se ti va bene lo riesci a recuperare a tempo zero e te lo godi e non puoi che ringraziare chi te l’ha “venduto”, consapevolmente o meno.
Visto che io ho una memoria da pesce rosso, ho deciso che mi serve un elenco. Man mano che li vedo, barrerò i film.

1) The Innkeepers, di Ti West (2011). Merito, tra gli altri, di questa recensione.

2) Shaun of the Dead, di Edgar Wright (2004). Merito di Aislinn e Sam, via Faccialibro.

3) L’armata delle tenebre, di Sam Raimi (1992). In teoria l’ho già visto, ma è un ricordo troppo nebuloso per contare. Merito di Hell e non solo.

4) Doomsday, di Neil Marshall (2008). Merito di Rhona. E di Lucia. E prima o poi leggerò anche la rece di Hell, lo giuro!

5) 1997 Fuga da New York, di Carpenter (1981). Merito di Lucia, Hell e del signor Plissken.

6) Ginger Snaps, di John Fawcett (2000) e il seguito Ginger Snaps: Unleashed, di Brett Sullivan (2004). Grazie di nuovo a Lucia.

7) Il labirinto del Fauno, di Guillermo del Toro (2006).

8) Crank, di Mark Neveldine e Brian Taylor (2006). Perché c’è Jason, mica l’ultimo dei pirla.

8bis) Crank: High Voltage, sempre di Neveldine e Taylor (2009). Sempre con Jason.

9) The Evil Dead, anche noto come La Casa, di Sam Raimi (1981). Perché sì, se non bastasse la recensione a quattro mani di Lucia e Hell e la sensazione che la mia cultura orrorifica e cinematografica sia storpia.

10) Attack the Block, di Joel Cornish (2011). Ne ha parlato Lucia e ne ho parlato io. Guardarlo doppiato sarà un supplizio!

11) Fantasmi da Marte, di Carpenter (2001). Già visto ma da rivedere, quantomeno per averne un ricordo senza salti dovuti allo zapping durante le pubblicità…

12) Conan il barbaro, di John Milius (1982). Anche qui siamo nel campo del ricordo confuso con buchi.

13) la trilogia del dollaro di Sergio Leone: da piccola li ho visti a casa dei nonni, ma la visione in bianco e nero e l’età non aiutano a ricordarsi molto, o ad averne un’opinione sensata…

14) Lock, Stock and Two Smoking Barrels, di Guy Ritchie (1998). Bellissimo, l’amico Marcello dixit. Vedremo.

15) RocknRolla, di Guy Ritchie (2008). Vedi al punto 14.

16) Snatch – lo strappo, di Guy Ritchie (2000). Vedi al punto 14.

17) DellaMorte DellAmore, di Michele Soavi (1994). Merito della recensione di Hell.

18) La trilogia di The Transporter (2002, 2005, 2008). Perché c’è Jason e perché me l’ha appena regalata il MPPDM! Yes!

19) La promessa dell’assassino, di David Cronenberg (2007).

Quando me ne verranno in mente altri (e saranno mille mila!) li aggiungerò. E potenzialmente sarà colpa di Lucia, Hell o il resto della gang di Moon Base.

Annunci

15 commenti su “Wishlist cinematografica

  1. Che onore essere così rappresentata nella tua wishlist!
    😀
    se dovessi darti una priorità però ti direi, di corsa di corsa di corsa, shaun of the dead. A rotta di collo 😀

    • Sei molto rappresentata perché fai recensioni appassionate, che convincono, sia quando dici che hai davanti lammerda D.O.C., sia quando affermi di aver visto un film valido o un capolavoro ^_^

  2. The innkeepers è anche nella mia lista, merito di Hell e Lucia. Però evito di dirvi quali altri titoli ho in lista, anche perché la suddetta lista nel mio caso copre già una facciata e mezzo di un foglio A4, in ogni faccia tre colonne intere di film da vedere… :O Non avrò mai il tempo per smaltirli tutti!

    Ciao,
    Gianluca

  3. Non posso parlare per The Innkeepers, però non aver ancora visto Shaun of the dead è un peccato atavico, grande mancanza che solo i cultisti meno scafati possono annoverare fra i loro rimpianti.
    Vai, corri, devi vederlo il prima possibile! 🙂

  4. Direi che è un plebiscito a favore di Shaun of the Dead! 😀 Mi fido e lo recupererò al più presto! 😀
    Gianluca: quanto ti capisco! Temo che anche la mia lista, ora che esiste, diverrà chilometrica entro brevissimo tempo! ^^’

  5. Anche la mia lista si sta allungando a dismisura. Ed è merito dei soliti due soggetti ^^ Leggo da poco il blog di Lucia e già ho appuntato titoli da recuperare su qualsiasi superficie scrivibile presente sulla scrivania. E da Hell aspetto altri suggerimenti, dopo Crank (in cui -ohibò! – vedo solo adesso che c’è il primo dio della tua triade) 🙂
    The innkeepers l’ho puntato anche io.

    @Gianluca: la tua lista potrebbe ispirare. Dovresti pubblicarla 🙂

  6. Pingback: 1997 Fuga da New York e Doomsday | Space of entropy

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...