Truffatori e truffati


L’altro giorno mi suona il citofono. Porconando, abbandono lo studio e raggiungo il citofono.
Una voce di uomo dall’altro lato mi dice solo:
-Buongiorno, luce e gas, mi apre?
Trattengo l’elegante risposta che mi verrebbe naturale e dico, al colmo dell’eloquenza:
-Eeeh?
Lui: -Signora, mi sente?
-Chi è, scusi?! –chiarisco.
-Società luce e gas. Mi apre.
Ci penso un attimo, reprimo il “fottiti” che mi verrebbe naturale e rispondo invece:
-Mi spiace, ma io non le apro proprio. Buona giornata.
Vado alla portafinestra del balcone, tiro su la persiana e esco sul balcone. Sbircio giù per vedere che faccia ha il visitatore. Sono due, uno con la faccia da pirla più dell’altro. Hanno la mia età e sembrano venditori della peggior specie (quella che fa rima con “truffatore”).
Uno dei due mi vede e mi dice:
-È la signora con cui ho appena parlato?
Lo ignoro e torno in casa. Ignoro anche il “vaffanculo” per essermi sentita dare della signora, e torno in camera a studiare.
Tempo cinque minuti e suona il campanello della porta.
Ora i porconi non sono più generici ma ben mirati, per le due vecchi rimbecillite che sole, in tutto il palazzo, possono aver aperto a perfetti sconosciuti aspiranti truffatori.
Raggiungo la porta e guardo dallo spioncino: faccia da pirla numero uno ondeggia sui piedi guardando fisso la mia porta, in attesa. Col cazzo che ti apro!
-Sì? –chiedo con tutto lo scazzo che riesco.
-Sono dell’ente luce e gas, signora. –mi risponde allungando di un paio di centimetri il tesserino che ha appeso al bavero della giacca. Da un metro di distanza e con la deformazione dello spioncino, potrebbe star mostrando la tessera della biblioteca, l’abbonamento ATM, la tessera ARCI, la member card della International Serial Killer League, un finto badge con su James Hetfield, qualunque cosa.
-Per chi lavora esattamente?
-Luce e gas, il fornitore nazionale.
La voglia di mandarlo a farsi fottere è forte, quella di spiegargli perché sta dicendo minchiate e anche studiate male è pure più forte. Mi trattengo.
-Mi spiace, allora, ma non ho il contratto con voi, quindi buona giornata.
 
Quanto può essere pirla un aspirante truffatore per non aver ancora capito che l’energia elettrica e il gas sono in regime di mercato libero e che dire “fornitore nazionale” è una solenne minchiata?
Quanto è sprovveduto l’aspirante truffatore per non informarsi prima di andare a tentare la truffa in una zona in cui il gas lo fornisce quasi in esclusiva una ditta ben diversa da Enel?
Quanto è coglione un aspirante truffatore a tentare la truffa con qualcuno di età inferiore a 65 anni che ti ha già gentilmente mandato a stendere dal citofono?
Ma soprattutto, quanto sono rincoglionite le mie vicine di casa che aprono il portone senza manco porsi il problema di chi sia a suonare?
Prima o poi succederà qualcosa di brutto, è la legge dei grandi numeri. Soprattutto visto che, oltre alle due facce da pirla del “fornitore nazionale”, la porta è già stata aperta a casaccio a un altro presunto tizio del gas. E come dimenticare il venditore Folletto che pretendeva che gli aprissi la porta per il solo fatto che lui aveva un nome e un cognome!

-Sì?
-Salve, sono Mario Rossi.
-…
-…
-…
-Mi apre?
-Scusi?!
-Sono Mario Rossi.
-E quindi?!
-Mi apre?
-No!

[sottointeso: Ma chi ti conosce! Che cosa dovresti rappresentarmi, Mario Rossi? Potresti essere anche Franco Rossi, col cazzo che ti apro!]

Ecco, io sono convinta che prima o poi una delle due vecchie signore con l’arteriosclerosi galoppante aprirà a un gentile truffatore che si porterà via tutto quello che di valore ha in casa, o peggio me l’accopperà, e a me piangerà il cuore anche mentre penserò che se l’è meritata a furia di aprire il portone a minchia.

Annunci

5 commenti su “Truffatori e truffati

  1. Design of Hogan has undergone changes for 21 times since its first launch. The double stitched outline of hogan donna makes the shoes classy and stylish. Hogan scarpe uomo are available in 65 different color combination and verities and worn by Hogan uomo players in basketball court as well as by in nightclubs as a fashion symbol.一直被模仿,从未被超越。杨!

  2. Mitttico, Hogan….
    Ma vaffa…
    Ma chi c@2z#… Hulk Hogan? Paul Hogan?
    Soichiro Hogan (no, forse quello era “Honda”)…boh, dunno!

    Be’, cara Zeros, se vedi uno di questi truffatori sfigati col badge di Mr. James Hetfield fammelo sapere: o lo denuncio per furto o per violazione di copyright!!! ^_^

    MPPDM

  3. Temo sia solo un generico spammer… ei, è il mio primo spammer! ^_^ Devo festeggiare!Se vedo qualcuno con il badge di Mr. Hetfield te lo faccio sapere, tranquillo, anche se non credo siano in molti ad aver fattivamente messo in pratica una simile idea! ^_^

  4. Allora sarà mia cura mandarLe al più presto il signor MPPDM col suo badge di James Hetfield a rapinarLa, sperando di farLe cosa gradita! ^_^Blogger avvisato…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...