Addio


Lord Pucci è attaccato a un respiratore, alla clinica veterinaria. Tra un’oretta andremo a dirgli addio. Ha vissuto quasi 18 anni da pigro, grasso, coccolato, dormiglione, umorale, orgoglioso, ruffiano, bellissimo, rompiballe gatto di casa, ora se ne sta andando, vecchio, infeltrito, dolorante, claudicante, cieco e sordo.
E io mi sento di merda come se stessi per dire addio a un famigliare.
Sento già la sua mancanza ed è assente da casa da meno di 24 ore.
Non riesco ad immaginarci senza di lui.
Addio, bestiaccia. Come direbbe Ennio-san, stai per tornare nella Forza. Buon viaggio.

Ora vorrei solo trovare la canzone giusta per non pensarci, ma non ci riesco…

“I will remember before I forget”

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...