Uscite cinematografiche


Questi sono i film interessanti che usciranno nei prissimi mesi. Scelti a mio insindacabile giudizio.
 
28 agosto, ovvero ieri: L’era glaciale 3 – L’alba dei dinosauri. La storicità viene meno sempre di più, Sid diventa mamma di 3 T-Rex, la vera mamma dei cuccioli li rivuole, Manny e Ellie hanno un cucciolo, gli opossum incontrano la faina (?) Buck, Scratt incontra una scoiattolina con cui lottare per la ghianda. Mercoledì si va a vederlo, sperando che non ci sia già tutto esaurito.
Autunno (?) Brooklyn’s Finest. Ciak ne parla come di “una versione newyorkese di Training Days”, il che è non è male. Vedremo, soprattutto quando si avrà un’idea più precisa della data di uscita.
4 settembre Knowing – Segnali dal futuro. Nicholas “ho una sola espressione” Cage che indaga su una serie di numeri che sembrano prospettare una vera apocalisse. Da quel che ho letto, per molte scene hanno cercato di usare meno CGI possibile per dare ancora più realismo al tutto. Potrebbe essere un film interessante anche se dubito sia un capolavoro.
11 settembre G.I.Joe – La nascita del Cobra. Ben 107 minuti di azione, con il solo scopo di vendere biglietti e giocattoli. Hasbro: respect. Ma visti i soldi, lo vedrò in tv prima o poi.
18 settembre Totoro. In italiano. Ho detto tutto. Anche questo appartiene alla categoria “non credo andrò a vederlo”, ma non perché brutto: avendolo già visto quelle 7-8 volte in inglese, spendere 7.50 € per vederlo in italiano non mi pare una gran pensata.
Ottobre The Time Traveler’s Wife. Eric Bana (Ettore di Troy) è Henry DeTamble, bibliotecario che svampa nel tempo; Rachel McAdams (mi dicono abbia fatto, tra le altre cose, State of Play…) è la moglie Clare che se ne sta casa ad aspettarlo. Quando lei lo ha incontrato, Henry aveva 30 anni e Clare 8. Quando Henry la incontra per la prima volta, ne hanno una trentina ciascuno. Detta così, la storia è strana. Bene, nel libro lo è ancora di più; il romanzo è caruccio, con momenti piuttosto comici e altri mooolto romantici, ma soprattutto con scene meravigliose tipo Henry adulto che insegna all’Henry di 10 anni come si borseggia o come si scassina una serratura. Ciak lo aspetta per Eric Bana. Io nonostante Eric Bana.
2 ottobre Capitalism: A Love Story. Il nuovo film di Michael Moore che lo presenta dicendo: “Ci sarà di tutto: lussuria, passione, avventura e 14mila posti di lavoro eliminati al giorno: è un amore proibito, di quelli per cui non si può neppure dire il nome. Diavolo, diciamolo: è il capitalismo”. Anche di questo aspetterò il DVD o la messa in onda, ma solo perché il capitalismo mette in ginocchio pure me!
9 ottobre Shutter Island. Ha qualcosa di cthuloide, la trama di questo film. Da un manicomio criminale su un isola al largo di Boston scompare una pericolosa pluriomicida e Leonardo DiCaprio deve scoprire che fine ha fatto. Qualcosa mi sa molto di Mansion of Madness…
15 ottobre Up. Non c’è molto da dire. Voglio vederlo e lo vedrò!
16 ottobre Inglourious Basterds. Da noi è diventato “Bastardi senza gloria”, che è la traduzione giusta e al contempo troppo riduttiva. Quentin Tarantino si cimenta con la Seconda Guerra Mondiale e con una svalangata di citazioni di film italiani. Cameo di Enzo G. Castellari (in abiti da generale nazista), regista di Inglorious Bastards (1978, in italiano Quel maledetto treno blindato), in una scena in cui Pitt si presenta sotto falso nome come Enzo Girolami (vero nome di Castellari) e Eli Roth come Antonio Margheriti, altro grande regista italiano del genere.
23 ottobre Brüno. Più politically uncorrect di Sacha Baron Cohen non c’è nulla, e qui sembra anche peggio del solito. Ho intravisto il promo in inglese è mi ha quasi inorridito, da quanto era terrificante. Credo che abbia rischiato la vita o il semplice pestaggio per ogni scena. Folle!
30 ottobre Nel paese delle creature selvagge [Where the wild things are]. Da un qualche libro per bambini di culto di cui in Italia non si sa nulla, una storia dall’aria folle e coccolosa. Il trailer è carino, mi ha fin emozionato anche se non è che succeda l’infinito. Storia: un bambino viene mandato a letto presto per castigo e si tuffa in un mondo immaginario le cui creature selvagge lo eleggono loro re. Costumi reali per giga-creature pelose, come dei grossi peluche con dentro un povero attore che suda e recita. Chissà che esperienza mistica!
30 ottobre Julie & Julia. Due donne ai due lati dell’Oceano Atlantico, un libro di 365 ricette francesi e la ricerca della felicità. Da donne.
13 novembre The Informant. Una storia vera di corruzione, investigazione e doppiogioco con Matt Damon, imbolsito e baffuto, che interpreta il dirigente di un’azienda che fa cartello con altre per alzare il prezzo della Lisina e che viene contattato dall’FBI perché dia loro informazioni sul cartello.
26 novembre Fantastic Mr. Fox. Da un libro del grande Roald Dahl, la storia di una volpe che ruba e dei contadini che vogliono farle la festa. Dahl, di suo, sarebbe una garanzia, ma forse è meglio andarci con i piedi di piombo.
Inverno Alice nel paese delle meraviglie. Non lo andrò a vedere perché io ad Alice avrei tirato il collo dalla prima volta che l’ho vista, e avrei sciolto quella Disney nella scolorina. Però sembra un vero spettacolo per gli occhi.
4 dicembre Planet 51. Altro cartone animato, altro ribaltamento del cliché: un astronauta umano arriva su un pianeta extraterrestre e ne terrorizza i tranquilli abitanti, che da sempre temono l’arrivo degli alieni. Temo sia un po’ loffio…
4 dicembre The Men Who Stare At Goats. Un giornalista in cerca di notizie in Medio Oriente scopre la storia di un programma segreto USA per esplorare l’uso bellico delle facoltà paranormali. Sembra una storia demenziale, vero? Il problema è che nasce da un libro del 1964, scritto da un giornalista… Il titolo è letterale: uomini che fissano le capre per ucciderle con lo sguardo… Le premesse sono allucinate, forse una vaccata, forse una tavanata, è improbabile che si riveli un film serio…
11 dicembre Whiteout. Anche questo, come Shutter Island, mi sa un po’ di cthuloide. Caccia all’assassino in una base scientifica in Antartide prima che arrivi l’inverno coi suoi sei mesi di buio. Kate Beckinsale, la vampira di Underworld, è la protagonista.
18 dicembre L’eleganza del riccio. Dall’omonimo bestseller di cui ho sentito parlare benissimo e malissimo e che non ho letto. Vedremo se vale la pena.
18 dicembre Avatar. La storia sembra interessante, vedremo. Il protagonista è Sam Worthington, quello che era il co-protagonista di Terminator Salvation. Prima o poi lo vedremo anche in Clash of the Titans dove fa Perseo.
18 dicembre Nemico pubblico: Johnny Deep contro Christian Bale, Dillinger contro un agente FBI. Il film si prospetta piuttosto carino e interessante.
23 dicembre Amelia. Ovvero Amelia Earhart e la sua storia, con la misteriosa sparizione. La interpreta Hilary Swank. Vedremo se anche in trailer ispira oppure no.
Natale Sherlock Holmes. Mai visto, credo, un Holmes più “tamarro” di quello interpretato da Robert Downey Jr, né mai visto un Watson scazzato e al posto giusto di quello interpretato da Jude Law. Per una volta, Watson non sembra la spalla scema e imbranata e col prosciutto sugli occhi dell’onnisciente Holmes (che a volte sta, sinceramente, sulle balle).
Natale La principessa e il ranocchio. La Disney cerca di dimostrare a sé stessa e al mondo che l’animazione di una volta non è ancora morta, che il 2D può vincere e che il computer non è indispensabile per fare un bel film. Trama: un principe arriva a New Orleans, viene trasformato in ranocchio da uno stregone voodoo e può tornare umano solo se baciato da una principessa. La principessa di New Orleans tentenna, poi bacia il ranocchio e diventa anche lei un anfibio. Le premesse non sono male, abbiamo anche la prima principessa Disney che non sia più bianca del bianco. I soldi però sono quelli che sono, vedremo.
 
Menzione a parte per Barbarossa, in uscita il 9 ottobre: gioite, gente, e andate a vedere Raz Degan che fa Alberto da Giussano, con Rutger Hauer nella parte di Federico Barbarossa. Credo che, come tamarrata “storica”, sia in top 3 con Pathfinder e King Arthur!
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...