Masterizzare


Bene, le vacanze sono finite. Io e Higgins siamo tornati a casa e il caldo e l’afa erano qui ad attenderci, accoglienti e coccolosi. Ne facevamo anche a meno, tutto sommato!

A parte le annotazioni meteorologiche, martedì ho masterizzato, per la prima volta, per più di un giocatore. Per ora abbiamo un paladino aasimar che spera nella santità, un frenzied berserker che si sta divertendo a maciullare troll e che tra cinque round dovrà cominciare a fare un tot di tiri salvezza contro il veleno, un’elfa scout da tiro, una mezz’elfa ladra-chierica con classe di prestigio apposta per la sua chiesa e che per ora si sta dando egregiamente da fare, e per finire un whisper gnome ladro che ha fatto la statua di sale. Non so quanto durerà questa configurazione, vista la tendenza di Higgins a cambiare fin troppo spesso i suoi personaggi e visto che gli incidenti capitano fin troppo spesso.

L’esperienza per ora sembra funzionare in maniera soddisfacente, speriamo di continuare così. Il berserker ha detto che si è divertito molto nella parte in città, e lui ha poche capacità di interazione. C’è da dire che mancava il giocatore più destabilizzante del party, che quando non spara cazzate e non urla, rompe le balle ai presenti…

La prima sessione è stata un po’ introduttiva, per fortuna ho deciso di partire easy: come temevo alcuni hanno bisogno di un po’ di rodaggio per prendere confidenza con i loro PG, abilità, oggetti magici e schede. Abbiamo smesso all’una di notte in pieno scontro, dopo che quattro personaggi più statua di sale (il personaggio del giocatore destabilizzante) avevano preso a occuparsi di un covo di troll ed erano in pieno combattimento.

Incrocio le dita per il futuro. E soprattutto spero di non dover interpretare ancora a lungo una femmina di cave troll incazzata come una belva, incatenata e ammanettata, che vorrebbe sbranare i PG e non può, e che si sente rivolgere domande in una qualche barbara lingua incomprensibile [piccola nota esplicativa per i non addetti: I cave troll, come linguaggi, hanno solo una rudimentale comprensione della lingua dei giganti: dei fini linguisti!]

Vedremo come va la prossima settimana!

Advertisements

6 commenti su “Masterizzare

  1. sei andata benissimo, alla via così… Cosa intendi con cambiare spessissimo personaggio, mai più di uno a sessione… Non è colpa mia se la ricerca del potere assoluto è un bersaglio in continuo movimento… Ma puoi stare tranquilla, tu fammi santo e vedrai che almeno fino al 13° livello stai tranquilla!!!

  2. Tu dimostrami che te la meriti, e io la santitudine te la do anche, però mi rugherebbe perdere il santo per strada solo perché sì… 😦 Sei troppo powerplayer! 😦

  3. Certo, poi scatta l’ultimate magus….
    Powerplayer delle balle che non sei altro!!

    Ma dov’è che ho già sentito di sto giocatore destabilizzante? Ah, è vero, c’è pure una categoria dedicata…

    MPPDM
    (diffidare delle pallide imitazioni)

  4. Vale indovinare la citazione per averla cercata su internet? O.O

    Sì, Higgins è un powerplayer senza speranze! Ed era ovvio che volesse fare l’ultimate magus, come alternativa. La fantasia al potere 😉

    Diffidiamo sempre delle pallide imitazioni. Ma di quelle abbronzate, dobbiamo diffidare?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...