Terminator Salvation


Non posso dire di essere una fan sfegatata del signor Terminator: il primo non l’ho mai visto per intero, il secondo l’ho visto in due tranche, il terzo invece l’ho visto tutto e sapeva un po’ di tavanata galattica. A parte questo piccolo particolare, mi sono accostata al film conscia dei seguenti fatti:

– spari, esplosioni e robot possono fare un gran bene alla vita.

– Christian Bale per me è, e rimane nonostante tutto, Mr American Psycho, ovvero un giovanotto dall’aria inquietante che faceva le peggio cose con serenità alternata a ira funesta: un personaggio per me inquietante e disgustoso. Per i miei neuroni a quei tratti somatici è rimasto attaccato quel personaggio e non ci posso fare molto.

– Quando siamo andati a vedere Watchmen uno dei trailer (secondo Higgins la parte migliore del film!) era quello del film di cui tratta questo post: un trailer fottutamente coinvolgente, di quelli che dici “Devo vederlo!”. Un trailer che però aveva già svelato il grande segreto che si nasconde dietro a Marcus Wright, il co-protagonista del film. Se anche non me lo svelavano nel trailer, forse la cosa sarebbe stata un filino più sorprendente!

Il film si è rivelato bello: esplosioni, terminator in tutte le salse, macchine assassine in tutte le salse e un cast che era un gioco a “questo ha fatto XY nel film ZZ”. Abbiamo la figlia di Ron Howard, Bryce Dallas Howard, nella parte della moglie di Connor, già vista come protagonista di The Village di Mr Night Sh-come-caspio-si-scrive-an; Christian Bale che ha fatto Batman e ora fa John Connor (io odio Gioconno!); Anton Yelchin – Kyle Reese che ha fatto Anton Checov in Star Trek; Moon Bloodgood fa la pilotessa gnocca ed è reduce da Journeyman e quella tavanata intergalattica di Pathfinder; la dottoressa Serena Kogan è Helena Bonham Carter ovvero Bellatrix Lestrange (ma non solo).

Piccole cose negative del film:

– ma sto supercomputer senziente che fa anche il caffè… ma quando è fesso? Nel suo delirio di onnipotenza elettronica evidentemente non ha mai letto la Evil Overlord List, altrimenti avrebbe vinto la guerra e sterminato gli umani dopo circa un terzo del film…

– Per me il vero protagonista del film non è Christian Bale – John Connor, perché Mr American Psycho non può essere il buono! E allora, per i miei neuroni malati, il vero protagonista è Sam Worthington – Marcus Wright, che secondo Higgins abbiamo già visto altrove ma a guardare la biografia su Wikipedia non è vero, e che di sicuro è un gran bravo attore.

– il regista di questo film e il regista di Transformers 2 sono due bambini dell’asilo che hanno litigato su chi ce l’avesse più grosso (il robottone) e hanno finito con lo sfidarsi a chi ce l’ha più grosso (non il robottone).

– qualsiasi medico di fronte al finale strabuzzerebbe disperato gli occhi, e i non medici con un minimo di neuroni si chiedono come caspio sia possibile!

– in sala con noi c’era un entusiasta (?) che ha passato il tempo a applaudire gaudente, non si sa perché appassionato dal film o solo demente… Per contro, Higgins aveva seduta a fianco una venuta a vedere il film col fidanzato, la quale ha passato il tempo a dirgli quanto era un film merdoso e al primo minuto lo ha mandato cordialmente affanculo. Higgins è stato tentato di darle una botta in testa, farla svenire e dire a lui di fuggire finché poteva, ma si è trattenuto… Nel complesso, dei compagni di film “piacevoli”, ma la produzione non poteva farci molto…

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...