In Flames live


Il MPPDM o RPFDM che dir si voglia mi ha omaggiata del live degli In Flames del 2006 al Rock Am Ring: molto bellino, soprattutto certe visioni del pubblico con gente imbalsamata dal freddo, “elegantoni” in maglietta della Svezia e elmetto vichingo di peluche giallo e azzurro, gente che cade preda dei fumi dell'alcool, o il folle che muove la testa cercando di tenere il ritmo della doppia grancassa della strofa di Take This Life!
Ovviamente la band si esprime molto bene, bel live.
Una frase su tutte di come un vero frontman arringa la folla: “I asked for ladies' underwear and you throw me a Sweden flag?” (detto con espressione un po' delusa). Se l'underwear poi sia giunto, non ci è dato saperlo.
Però, come dice Anders: "Do you wanna hear more hits? That's good because it's the only thing we've got."
Annunci

4 commenti su “In Flames live

  1. Io fossi in Anders non mi lamenterei! Pensa se gli lanciavano reggiseni per umber-hulk!! 😀
    La frase sugli hit è ovviamente seguita da Take This Life… e non commento i problemi di immagine proprio su quel pezzo!!!! C@#*o!!!

    MPPDM
    [to avoid confusing the thousands screaming fans reading this blog everyday, let’s stick with MPPDM, which has been proven to be true on the battlefield!!]

  2. Oddio, i reggiseni per umber-hulk! Non me li ricordavo più!!! Beh, sì, è stato fortunato, direi.
    Come avrai notato mi sono auto-moderata e ho evitato di commentare con dovizia di porconi la scarsa qualità del filmato, proprio su Take This Life! Maledetti!

    Ok per MPPDM, ormai dopotutto c’hai il TradeMark, chi te lo leva più! 😉

    Sto riascoltando Reroute to Remain, era un millennio che non lo facevo: mannaggia a me, l’avevo imboscato tra le altre cassette. Urge acquisto del cd! ^_^ [La sindrome di Dork Tower colpisce ancora: IT MUST BE MINE!]

  3. Cassetta? Cos’è una cassetta? CD? vabbè il CD non lo critico perché ogni tanto si abbina a vantaggiosi (e maledetti) dvd bonus, che poi finiscono col rovinare le persone…
    A proposito, ma anche Come Clarity in teoria aveva un simile extra, però non so in Italia, tanto per cambiare!
    Reroute to Remain l’ho accantonato all’inizio come album un pò deludente: era molto diverso come sound/stile e veniva dopo l’altrettanto diverso, ma “bellino” (strafichissimo) Clayman. Mi sto un pò ricredendo, Cloud Connected è stupenda e ha un riff troppo bello!! Poi il video è esilarante con Anders che come dicevi tu ha i piedini inchiodati a terra! 😀 ma se si muoveva da li lo picchiavano?

    MPPDM

  4. La cassetta era, all’epoca (data la mia inesperienza tecnologica e il pc a criceti zoppi), l’unica possibilità di avere Reroute senza doverlo comprare, limitandomi a sfruttare quello del cornificatore.
    Su un dvd tentatore e malefico per Come Clarity non so nulla.
    E, sì, Reroute è diverso, ma molto bellino, e Clayman è decisamente e assolutamente strafichissimo, concordo! 😉
    Secondo me a Anders hanno detto: “La vedi questa stellina sul pavimento? Ecco, devi stare qui.” E lui li ha presi un po’ troppo sul serio… O.o
    E sul riff di Cloud Connected non c’è bisogno di dire nulla, parla da solo!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...