Il candidato…


Le elezioni comunali si avvicinano e le perplessità aumentano. Tre liste per il ridente paesino. Una è quella del dirigente della squadra dei pulcini, per di più di destra. Poi ce n’è una sui cui candidati ho notizie contrastanti (qualcuno pietosamente di destra, altri di sinistra…).
La terza e il suo aspirante sindaco mi hanno omaggiato giusto oggi di un volantino in buca delle lettere. DC. Il che, per me, non è un buon punto di partenza. Poi vedo la faccia del candidato sul “biglietto da visita elettorale” allegato (cosa scrivere e come sulle varie schede).
Primo pensiero: “Picciotto con mugghiera sua”. Paro paro. Li avevo già visti, lui e la sua muda della festa abbracciati dalla consorte di cui è la matrioska, ma era stato un incontro di sfuggita, passando in macchina avevo visto la faccia da pirla e pensato che dovevo scoprire chi caspita fosse per essere sicura di non votarlo neanche per errore. Ora lo so, so anche come si chiama di nome e cognome. Salve Rino, bello vedere che a volte neanche la muda della festa basta a nascondere cosa siamo.
Ovviamente mia mamma ha pensato più o meno le stesse cose anche se ha detto direttamente: mafioso.
E ha aggiunto che in lista con lui, oltre a una serie di solenni imbecilli vari, c’è una mia compagna delle medie a cui in uno scatto d’ira (maturata a lungo al sole delle sue prese per il culo e della sua stronzaggine) ho tentato di schiantare con violenza la testa contro il palo che reggeva la rete da pallavolo. È evidente che non sono mai riuscita nel mio intento. Una gran stronza, che tra l’altro rubava i soldi dai borsellini lasciati incautamente in classe durante l’intervallo. Chissà se, eletta, lo farebbe con le casse comunali…
Il meglio del volantino però è il programma d’azione dell’aspirante sindaco. Quanto di più scontato si potesse trovare, ma immagino che nessuno ne scriva di molto fantasiosi o avveniristici. Quel che mi fa ridere è il punto sull’eventuale potenziamento di “oratori e centri anziani” (perchè dopotutto è una lista per il popolo) quando per 4000 anime non credo ci sarà mai più di un oratorio e un centro anziani; ma anche la sezione sul creare “aree verdi per i nostri amici a quattro zampe” non è male… Credo che le pantegane e i cani randagi l’apprezzeranno molto! Di pregio anche l’affermazione che il fatto che non sia originario del paese è garanzia che penserà ad esso di più e meglio di quanto potrebbero fare gli alti candidati: per quanto mi sforzi non riesco a capire la logica di cotanta affermazione, sarà un qualche mistero da picciotto…

Sì, lo so, sono cinica. Forse è colpa della politica.

Annunci

9 commenti su “Il candidato…

  1. Con quella faccia da pirla, però… Una voglia di prenderlo a schiaffi sul viso ebete!
    Comunque il ridente paesino che ha a che fare coi volatili ha quasi 15000 abitanti e non ci abito più, questo col pollame non c’entra nulla, ahime!

  2. Bah, gli “stranieri” non li capisco nemmeno io.
    Per la compagna, l’ideale sarebbe scrivere il tuo gossip sui cartelloni pubblicitari: “rubava i soldi alle compagne di classe!”
    Troppo a sgamo, eh? Ormai l’unica soluzione per non votare gentaglia è candidarsi 🙂

  3. Sì, forse un po’ troppo facile da sgamare la “delazione”.
    Per di più ho scoperto che il picciotto in lista ha un tot di persone con parenti galeotti e pure che è in lista nel paese vicino ma non abita neppure lì! è ovunque e da nessuna parte! Argh!
    Alla fine credo che voterò Mr Pulcini: non è del tutto di destra come avevo scoperto (è lui quello con un po’ di gente di sinistra in lista) e l’altra lista è dannatamente di destra (con pure dei poco simpatici tizi in verde).

  4. Qui un candidato della lista peggiore (son tutti ladri, anche dichiarati) ha ben pensato di portare il gruppo anziani del comune a mangiare una pizza al ristorante, naturalmente offerta dalla lista.

    Immagino quei vecchietti cosa avranno detto il giorno dopo: “Quel P.T. è proprio un brav’uomo…”

    Axl

  5. Zeros, mettila così: non è un filosofico “between love and hate which path to follow”, è più un… “tra la padella e la brace”!!
    Quindi come ricordava Higgins:

    So c’mon, jump in the fire!!

    MPPDM
    (ridi x nn piangere)

  6. @ AxlR0se: che simpatia! Speriamo che il gruppo anziani sia ancora abbastanza arzillo da non cadere nella “ciappola”!

    @ MPPDM: rido per non piangere, questo di sicuro. E quanto al saltare nel fuoco… Se tocca lo farò, ma avrei preferito evitare.
    Tra l’altro la cosa è sempre più complicata perché uno della lista “vecchi trafficoni” (quella solo destra e un po’ di Lega) dice che la lista Pulcini “Sono tutti comunisti!” (detto, ovviamente, con sdegno e riprovazione!)
    Comincio veramente a non capirci più una beata fava… O.o Sembra quasi una discussione metallara di quelle che devono mettere per forza le etichette a un gruppo e ti ritrovi con il melodic-power-death-sinphonyc metal =.= … cose così…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...