Storiella


Una volta ho sentito una storia.
Durante un’alluvione, un uomo si rifugia sul tetto della sua casa e prega Dio di salvarlo. Dio gli risponde che lo salverà, di attendere fiducioso il suo intervento. L’uomo aspetta il miracolo e nel frattempo rifiuta l’aiuto di polizia, protezione civile e elicottero dei pompieri, dicendo a ognuno che lo salverà Dio, grazie ma il loro aiuto non serve. L’acqua sale, la paura anche, e l’uomo chiama ancora Dio:
“Hai detto che mi avresti salvato e io ho aspettato: perché non mi hai ancora salvato?”
E Dio risponde:
“Io ho cercato di salvarti tre volte, ma tu tre volte hai rifiutato il mio aiuto.”
 
So che nella realtà la pattuglia della polizia avrebbe preso l’uomo e l’avrebbe caricato a forza sull’auto. Però in questi giorni la storia mi è tornata in mente mentre sentivo che il Papa per l’ennesima volta diceva che il preservativo non serve per combattere l’AIDS.

Il buon Josef forse non se ne rende conto, ma la sua affermazione va molto vicino al rifiutare tre volte un salvataggio “mortale” per aspettare un miracolo. Perché limitarsi a pregare sperando nella miracolosa risoluzione di una malattia flagello del mondo, quando si può cominciare con un molto umano ritrovato della scienza e della tecnica? A volte ho l’impressione che le questioni di principio riescano veramente a uccidere il buon senso.

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...