Soddisfazioni frivole


Oggi ho giocato con una ruspa giocattolo. La ruspa ha qualche annetto, da mesi il terrorista chiedeva a sua madre di portare le pile per poterci giocare, oggi finalmente le ha portate. Poi col fatto che è “telecomandata” (cavo che collega ruspa e joistick) è un po’ oltre le possibilità cognitive del pupo, quindi ci ha giocato un po’ così, ma si è divertito. Io mi sono divertita una cifra a manovrargliela, a scaricare in una scatola le noci che lui metteva nella benna, a fargli vedere come funzionava.
Certo, ora la benna non funge più (incastrata in posizione di scarico…) ma la ruspa continua a camminare e ad alzare e abbassare il braccio. Mia zia mi ha preso in giro, chiedendomi se mi divertivo così tanto perché da piccola volevo una ruspa e non me l’hanno mai regalata. Beh, forse da piccola non mi sarebbe spiaciuta una ruspa, ma sicuramente non sarebbe stata telecomandata e, soprattutto, è probabile che mamma non se la sarebbe potuta permettere. Quindi mi rifaccio ora. Con la consapevolezza che la zia ha sprecato i suoi soldi per ordinare da un club del libro quella solenne merda che è “Gli eroi del crepuscolo” della Strazzulla…
Soddisfazioni della vita…

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...