Il panda, l’ubriaco e la spada laser


Per ora Higgins ed io abbiamo rispettato il calendario cinematografico abbastanza fedelmente.
Kung Fu Panda è stato un vero spasso, con la sala strapiena che rideva all’unisono di fronte alle prodezze del supremo Po e alla serafica “calma” di maestro Shifu. Per inciso, Higgins ed io siamo rimasti in sala fino alla fine dei titoli di coda (insieme ad altre 6 persone) solo per scoprire che la scena bonus era piuttosto inutile.
Abbiamo saltato Doomsday perché Higgins alla fine ha deciso che non era quello il film che DOVEVA vedere a tutti i costi in quanto non bombardavano Londra…
Anche a vedere Hancock c’era il pienone e il film meritava: anche Higgins ha abbandonato le perplessità per dirsi divertito. Evito spoiler e mi limito a dire che la storia è interessante, prova a guardare i supereroi in maniera un po’ diversa dal solito; trovate interessanti e personaggio costruiti piuttosto bene, a partire da Hancock per continuare con l’esperto di pubbliche relazioni che vorrebbe cambiare il mondo (e per ora stenta), la moglie dubbiosa riguardo al supereroe alcolizzato e il figlio del PR entusiasta dell’eroe.
Ieri sera, infine, siamo andati a vedere il cartone animato di Star Wars. Persone in sala oltre a me e Higgins: 6. Forse non una pietra miliare nella storia del cinema né una cosa strettamente necessaria nell’economia di Star Wars; eppure carino e divertente, disegnato strano (realistico solo in parte, vuole essere e sembrare un cartoon), per uno che non abbia visto i precedenti cartoni animati parzialmente incomprensibile, soprattutto per la comparsa della “dolce” Ventres.
Le macchiette comiche, sembra, ormai non possono mancare a un film come si deve (e anche a uno come non si deve). Ecco quindi i droidi testa-a-papera che ci deliziano con Togrutasorprendenti esempi di demenza cibernetica (in linea con la loro bassa tecnologia) o con battibecchi ingenuamente arguti (oltre la portata della loro unica mente elettronica, ma amen). Piuttosto spassosi anche i dialoghi tra i personaggi maggiori, anche se mancano certe perle come il mitico “Sento che tu sarai la mia fine”.
Piccolo SPOILER!
La ragazzina togruta (tò, una togruta!), Asoka, è uno spasso, perfetta per il suo maestro. La domanda è: ora che Anakin diventa un Sith, cosa ne è della piccola padawan? Sarà già diventata anche lei un’adepta del lato oscuro oppure il buon Anakin la apre in due per levarsela dalle balle? Mah, forse un giorno lo scopriremo!
Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...