Visite artistiche


Oggi sono andata alla Galleria di Arte Moderna di Villa Reale a Milano. Visita interessante, me ne sono innamorata!
Prima di tutto, perché sembrava di essere ovunque, ma non a Milano: una tale calma, il parco con laghetto e trote appena fuori dalla finestra, il silenzio, l’ambiente così neoclassicamente sfarzoso, tutto colonne ioniche, specchi altissimi, candelabri e orologi dorati e decorati che avrei voluto toccare, studiare, maneggiare!
Poi perché ci sono delle cose veramente belle da ammirare in quelle stanzette di quel “piccolo monolocale”: una serie di opere di Segantini, Previati e Hayez al primo piano, mentre le vere e superbe chicche ti aspettano al secondo piano: in una sala ci sono due Gauguin, un van Gogh, un Manet e un Boudin. Nella stanza a fianco, il meraviglioso mondo delle stampe di Touluse-Lautrec, insieme a disegni e schizzi di Courbet (se non ricordo male sono suoi…) ma soprattutto (e di questo sono sicura) alcune acqueforti e disegni di un tizio che mai avevo sentito nominare prima, ma che mi hanno catturato molto. Lo sconosciuto si chiama Helleu e le opere presenti sono tutte a soggetto femminile, ognuno eseguito in parte con tratto analitico e descrittivo, delicato e realistico; in parte come schizzi veloci eppure incredibilmente espressivi. Mi sono innamorata del suo disegnare, divino, forte, sensuale e misterioso anche con pochi semplici tratti… E negli occhi di ognuna di quelle figure è nascosto un incredibile segreto da svelare.
Superbo!
Difetti della visita:
1) il piano terra è chiuso. Ho chiesto a una delle custodi il perché (sono curiosa come una scimmia, lo so!),  ha risposto biascicando qualcosa di incomprensibile;
2) in metà delle sale del primo piano manca il cartellino a fianco alle opere, nell’altra metà c’è un “utilissimo” cartellino per la sala, con su anche le miniature delle opere e i loro dati, peccato che devi leggerlo, studiarlo a memoria e poi andare a guardare i quadri e sperare di unire quadro e dati correttamente (le miniature sono proprio piccole!);
3) i custodi non sanno “riempire le lacune” dei cartellini mancanti =_=
Annunci

3 commenti su “Visite artistiche

  1. Lo so, certo lo so che una spaghettata di cavoli miei è cosa che alle persone a cui mi riferisco quando “posteggio” sarebbe assai gradita, ma io poi su che cosa faccio la satira?

    Kisses Margherrrita

  2. @ margherrrita: sinceramente non ho capito il tuo commento… mi perplimo?

    @ Higgins: ti ci porterò, tranquillo. non te l’ho descritto così appassionatamente perché avevo paura di scartavetrarti le palle come quando ti parlo dei telefilm… 😛

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...