Juno


Ho convinto Higgins ad andare a vedere Juno al cinema, una luuuuunga operazione di convincimento effettuata con fini mezzi femminili come il piagnisteo e l’insistenza molesta. Alla fine, come ovvio, ha capitolato alle mie arti seduttive.

Film proiettato per un totale di 6 persone. Ovviamente io ho sghignazzato come una scema per tutto il tempo, attirandomi, suppongo, le ire di qualcuno degli altri 4 spettatori. Non sono piovuti pop-corn a zittirmi, ma con quel che ti fanno pagare i pop-corn, sarebbe stato uno spreco enorme!

Il film è stato divertente, scontato solo in una piccolezza, molto carino, con delle battute pittoresche. La protagonista, Juno, è decisamente un po’ sbalestrata, ma proprio per quello è più simpatica; il suo amico è di uno sfigato che fa paura e forse proprio per quello fa un po’ tenerezza (ma poca… ogni tanto ti chiedi come può essere così sfigato!).

Ora mi sorge una domanda. Se, come ho letto, Giuliano Ferrara si è innamorato di questo film in quanto film antiabortista, che cavolo di film ha visto? Perché non mi sembra poi così “pro-vita” una che decide di non abortire solo perché la clinica puzza di dentista e la centralinista passa il suo tempo a raccontarle cose sull’arnese del proprio ragazzo e sui profilattici al lampone, che tra l’altro distribuise come fossero caramelle… Bah, ognuno in un film ci vede quel che vuole, però…

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...